Il Lato Beat Vol. 1

Posted on 20 settembre 2010

1



La puntina solca appena il vinile, nemmeno il tempo di percepire il fruscio che le note di un Gem Rodeo 61 saturano l’aria.
Lo si scopre così Il Lato Beat Vol. 1, progetto che nasce nelle menti di alcuni dei personaggi più degni di lode tra quelli che bazzicano l’attuale scena nostrana. Qualche battuta e l’organo si districa nel vortice di Precipitevolissimevolmente, traccia che vede ben presto scivolare sul twist, affilato dall’intervento dei fiati, l’intreccio vocale, tutta farina del sacco di Dente e Il Genio, a parte lo storico brano, che è di Bruno Martino. Basta girare il lato per scoprire poi una melodia resa indelebile da Sonny Bono e giunta in Italia tramite l’interpretazione de La Ragazza ’77. Il beat cos’è (The Beat Goes On) è qui filtrata nella visione di Calibro 35 e Roberto Dell’Era, accelerata nei battiti e dagli arrangiamenti a tinte fosche e acide. Inoltre, dietro il vetro, a far da collante tra anime così dissimili è Tommaso Colliva, già all’opera con gli stessi Calibro e gli Afterhours.
Oltre 40 anni fa, la rivoluzione beat si è infiltrata in Italia dalle coste inglesi, per conquistare ben presto il Paese spesso con cover, dalle traduzioni a volte adulterate per i contenuti arditi degli originali o ispirate ad artisti tutt’oggi ignorati da molti (leggi alla voce Kinks), spesso con il contributo di autori eccellenti, da Mogol a Guccini, e spesso con una ricerca stilistica tutt’altro che frivola, come nel caso dei Quelli, nucleo originario della futura PFM. Allora, il 45”  era il traguardo di una schiera infinita di artisti, oggi la rottura con la tradizione è la voce che si fa sentire di ciascuna di queste realtà, universi a sé che tagliano l’aria con il valore dei loro sound.
Nasce dunque un omaggio a un periodo tanto breve eppure tanto ricco e sfaccettato e, nell’unione degli opposti, tra nostalgia vinilica e attualità, si rivela il potenziale a tutti gli effetti rivoluzionario della scena indipendente. E, tanto per continuare su questa scia, il disco è in vendita in esclusiva presso i negozi Fnac e in digitale, su iTunes.
E, adesso, si ricomincia dal  lato A.
(Ghost Records / Disastro Records)

Annunci
Posted in: Dischi